top of page
Banner copia.png

RAZIONALE SCIENTIFICO...

In un contesto culturale nulla è privo di senso e tutto è riconducibile ad una trama complessiva che, nel caso della scienza medica, induce il medico a formulare una diagnosi in relazione a quello che il  suo paradigma culturale (meccanicistico, sistemico, psicosomatico)  gli fa riconoscere.

Centrando la nostra attenzione sulla branca medica otorinolaringoiatrica, alcuni semplici e frequenti esempi ci fanno comprendere come quotidianamente, anche ambulatorialmente,  il bagaglio culturale di questo specialista debba aprirsi ad  un paradigma d’intervento che preveda uno scambio bidirezionale di confronto paritario  con altri specialisti.

A completare la pluridisciplinarietà del moderno ORL, non vanno omessi i progressi degli attuali  sistemi bionici (non solo audioprotesi e impianti cocleari) che oggi rappresentano, per l’ORL, un sussidio insostituibile  e per approcciare i quali occorrono competenze di fisica e bioingegneria o i farmaci biologici. Quasi svolgesse un ruolo di  minimo comune multiplo tra gli interventi multidisciplinari in O.R.L.: OSAS, rinosinusite cronica, reflusso, patologie oncologiche VADS, patologie geriatriche e pediatriche, patologie rare, …”

Ma sono solo esempi, utili comunque a comprendere che il convegno non è rivolto solo ai medici otorinolaringoiatri ma a quanti, a vario titolo, siano interessati a conoscere le diverse sfaccettature della percezione sensoriale.

D’altronde sappiamo già da tempo che i recettori  di competenza ORL sono particolarmente sensibili e sono, in molte patologie, i primi a dare il segnale d’allarme che qualcosa nel nostro organismo non funziona.

Ne deriva un nuovo paradigma otorinolaringoiatrico, aperto, non solo dal punto di vista diagnostico ma, soprattutto, chirurgico e  terapeutico medico - riabilitativo, alle altre discipline alle quali questo specialista , anche in ambito di Pronto Soccorso, può fornire  valido ausilio per una  diagnosi completa.  

Al tempo stesso l’ORL  vuole arricchire il proprio bagaglio culturale acquisendo, nuovi modelli d’intervento, non esimendosi dal valutare l’utilità di integratori e nutraceutici , termini  questi ultimi spesso  ed erroneamente intesi come sinonimi.

Questo è il razionale di un convegno che intende affrontare, coinvolgendo non solo specialisti delle altre branche ma anche  attori, sportivi professionisti artisti,  le tematiche interdisciplinari  che ruotano insieme all’otorinolaringoiatria (  neurologi, psichiatri, pediatri, geriatri, medici di Pronto Soccorso, odontostomatologi, endocrinologi, ortopedici, fisiatri, psicologi,  logopededisti, audiometristi, audioterapisti, fisiatri, posturologi)  e dare a quest’ultima e ai suoi operatori il giusto valore.

Il convegno sarà ospitato  nella splendida cornice dei Cantieri Culturali alla Zisa, fabbriche per la produzione di valore culturale, 55.000 mq di creatività, in un mese che in genere si accompagna ad un clima estivo.

Nulla è privo di senso.

Presidenti del Congresso: Gianfranco Cupido, Riccardo Speciale

Responsabile Scientifico: Aldo Messina

cosa-vedere-a-palermo.jpeg

SCARICA IL PROGRAMMA

AULE E

SPAZI PER ESPOSIZIONE SCIENTIFICA

AULA

TUDISCO

AULA

CIMINO

AULA

GRISANTI

AULA

FERRARA

AULA

RESTIVO

AULA

GALLETTI

AULA

CATALANO

bottom of page